07 Agosto 2020
articoli
percorso: Home > articoli > Cronaca

Agli insulti non rispondiamo, come quella volta che tra gli scrutatori nominati leggemmo il nome della figlia dell´assessore in carica.

15-06-2012 15:40 - Cronaca
Con un certo garbo ed in maniera chiara ed intelligibile avevamo cercato di spiegare il fallimento della gestione dei rifiuti a Sparanise. Avevamo chiarito che l´appalto alla ditta privata risultava irregolare, tanto da subire la revoca. Appalto affidato nel corso del 2012 senza gara d´appalto nell´ambito di una situazione che evidenziava diverse anomalie. Avevamo aggiunto sempre in maniera educata, ma chiara perché la nostra linea editoriale è che anche chi è corto di comprensorio magari per non aver completato la scuola dell´obbligo deve comprendere i fatti, che ad oggi non risultavano noti dati certificati circa la raccolta differenziata. Nel nostro articolo avevamo spiegato che per la particolarità della materia i dati della raccolta vengono, dopo la loro acquisizione, certificati dalla Regione Campania con uno specifico atto pubblico denominato (Decreto Dirigenziale) che viene poi pubblicata sul BURC (Bollettino Ufficiale Regione Campania). Tutti i dati sia quelli certificati che quelli non certificati vengono pubblicati sul sito web specifico della Regione Campania. Avevamo, infine, ben evidenziato che gli ultimi dati certificati resi noti dalla Regione Campania per la provincia di Caserta erano relativi all´anno 2010 (pubblicati con determina del mese di febbraio del 2012)ed erano negativi, quelli dell´anno 2011 non risultavano e non sono tutt´ora certificati dalla Regione Campania.

Chiunque può verificare quanto abbiamo affermato collegandosi al sito della Regione Campania (orr.regione.campania.it), sul nostro sito nella sezione documenti abbiamo pubblicato gli atti amministrativi certificati per gli anni 2010 e 2009. Atti amministrativi della Regione Campania che non esistono, ad oggi, per gli anni 2011 e 2012. Giova ripetere che l´utente che si collega al sito dell´Osservatorio Regionale Rifiuti troverà due categorie di dati per la raccolta differenziata, quelli certificati annuali e quelli non certificati. Per questi ultimi alcuni comuni, tra i quali non vi è Sparanise, forniscono anche dati per l´anno in corso. Si tratta di dati non certificati che provengono dal Comune medesimo che li fornisce senza alcun controllo di certificazione. Potrà anche verificarsi che all´esito della procedura di certificazione i dati siano validati, ad oggi restano dati non certificati e che evidenziano comunque una difficoltà del Comune di Sparanise che si colloca nei dati citati dallo stesso Comune al 17° posto su 104 di una provincia come quella di Caserta certamente non nota per essere tra le migliori per qualità della vita.
Questa avevamo scritto e questo ribadiamo, sempre con il nostro stile di persona che ha dedicato tanto tempo della propria esistenza e continua ancora a dedicarne agli studi.

Cosa c´entra la disperazione, o altri insulti versati addosso al sottoscritto come in un conato di vomito francamente ci sfugge. Certamente i costi dell´appalto dei rifiuti e le modalità di assegnazione dell´appalto sono tali da dover richiedere l´attenzione necessaria, come le tante anomalie riscontrate che hanno portato alla revoca dell´appalto alla ditta privata. Purtroppo crediamo che per gli sprechi del settore quest´anno la tassa specifica (TARSU) subirà un aumento nonostante aliquote già elevatissime. Saranno numeri pesanti soprattutto per i cittadini, quando apprenderanno che grazie a questi amministratori la TARSU, già pesantissima aumenterà. Su questo naturalmente nessuno risponde. Noi continueremo ad esporre sempre le nostre idee nel nostro consueto modo, senza farci trascinare ad un livello di discussione da taverna che non ci appartiene, lasciamo agli altri far emergere le loro "doti" siano esse oratorie o di prosa politica.

Con la stessa educazione facemmo, ad esempio, rilevare dopo le elezioni amministrative del 2010 che non era sembrata una buona idea quella di designare, con nomina squisitamente politica, tra gli scrutatori per quella tornata amministrativa proprio la figlia dell´assessore all´ambiente che oggi ci insulta񗹤. Il nostro pensiero era che l´assessore già percepisce l´indennità di funzione pur sempre per una nomina politica (il decreto del sindaco), ben poteva dare alla figlia, stornandoli dall´indennità, i circa 100 che percepisce uno scrutatore e lasciare il posto a qualche giovane sparanisano che magari voleva fare un´esperienza nuova guadagnando qualche soldo.

Naturalmente lasciamo ai cittadini verificare le nostre affermazione e decidere chi dice il vero e chi il falso, usare un forma corretta ed educata fa anche aumentare il numero dei lettori ed anche la visibilità. Vuoi vedere che anche per questo quando si tratta di contare i voti risultiamo riceverne dai concittadini sparanisani quasi il triplo di quelli dell´assessore in questione? Per il resto crediamo davvero di evitare qualsiasi polemica che darebbe solo importanza a chi importanza non ha e questa regola seguiremo anche in futuro, scusandoci con i nostri più accaniti sostenitori che quando sentono affermazioni ingiuriose nei nostri confronti vorrebbero sempre una replica a tono. D´altra parte il nostro è un sito web personale che non ha in alcun modo la presunzione di informare o disinformare, ma semplicemente quello di evidenziare il nostro pensiero e le nostre idee, poiché da molti anni scriviamo in rete, di più anche di chi di questo campa, crediamo di poter proseguire senza pensare troppo a qualche detrattore che in fondo è pur sempre un nostro lettore. Ci piace credere attratto non dalle nostre idee, ma dalla nostra linea editoriale della chiarezza e dall´accessibilità nei contenuti anche a chi legge e scrive con difficoltà.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio