30 Settembre 2020
articoli
percorso: Home > articoli > Cronaca

21 marzo giornata della Memoria e dell´Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie.
Nessuna iniziativa, neppure minima, a Sparanise da parte dell´amministrazione comunale.

21-03-2012 09:53 - Cronaca
Dal 1996 ogni 21 marzo, "Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie" celebra la Giornata della Memoria e dell´Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie.

Il 21 marzo, primo giorno di primavera, è il simbolo della speranza che si rinnova ed è anche occasione di incontro con i familiari delle vittime che in Libera hanno trovato la forza di risorgere dal loro dramma, elaborando il lutto per una ricerca di giustizia vera e profonda, trasformando il dolore in uno strumento concreto, non violento, di impegno e di azione di pace.

La Giornata della Memoria e dell´Impegno ricorda tutte le vittime innocenti delle mafie. Oltre 900 nomi di vittime innocenti delle mafie, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell´ ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere.

Numerose le iniziative in corso in tutta Italia. In tutte le piazze delle maggiori città, viene letta la lista dei nomi delle persone cadute per mano criminale. Elevato è il numero dei comuni di tutta Italia che hanno aderito alla Giornata della Memoria e dell´Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie.

Solo ha Sparanise , ha commentato l´Avv. Salvatore Piccolo - consigliere comunale di opposizione, sul tema è silenzio assoluto. Ogni anno il comune fa affiggere, una lunga serie di manifesti periodici, per ricordare, giustamente, le vittime dell´olocausto, le forze armate, il 4 novembre, e tante altre iniziative. Per l´Impegno contro tutte le mafie niente. Neppure un cenno sul sito del comune , quello ufficiale è www.comunedisparanise.it

Per questo per evitare l´assoluto silenzio a Sparanise sul tema della lotta alla criminalità organizzata , cancro del nostro territorio, che il nostro sito pubblica nella sezione video l´intervento di Don Luigi Ciotti, presidente e fondatore di Libera, di domenica scorsa a Genova durante la manifestazione per le iniziative legate all´anno 2012.

In Campania il principale appuntamento è a Napoli al Teatro di Corte dove è prevista la presenza del ministro dell´Interno Anna Maria Cancellieri, del sindaco di Napoli Luigi De Magistris e del presidente del Regione Campania Stefano Caldoro, l´iniziativa dal titolo "Allo stesso giorno alla stessa ora " prevede che tutti ricordino le vittime innocenti delle mafie nello stesso momento , anche esponendo un drappo bianco dal balcone. Il momento prestabilito è fissato per oggi alle ore 10.00. Noi aderendo all´iniziativa pubblichiamo il presente scritto proprio alle ore 10.00

Senza dimenticare che quest´anno e per la precisione il 19 marzo è caduto il 20 anniversario della morte di Don Peppino Diano, assassinato dalla camorra casalese direttamente in chiesa. Un martirio che tuttavia è coinciso con la presa di coscienza, anche in Provincia di Caserta, della necessità di lottare contro la mafia.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio