21 Ottobre 2020
articoli
percorso: Home > articoli > Cronaca

Duplice omicidio nella faida di camorra, dopo oltre 20 anni il processo ricomincia da capo

30-09-2020 19:48 - Cronaca
Napoli (Attilio Nettuno). Dopo oltre un ventennio dal delitto, il processo per gli omicidi di Giovan Battista Russo e Giuseppe Farina ricomincia da capo. Cambia il giudice dinanzi al quale si sta tenendo il processo con rito abbreviato, che vede alla sbarra i gotha del clan Belforte, con il fascicolo che è stato assegnato al giudice Barbi del tribunale di Napoli. Si torna in aula a fine settimana per le discussioni da parte della Dda e dei difensori.

I due omicidi di Farina e Russo, uccisi tra il 1992 ed il 1997, si inseriscono a pieno titolo nella guerra che vide tra gli anni 1986/2007 contrapposti due clan, i Piccolo, noti come i“Quaqquaroni” ed i Belforte soprannominati i“Mazzacane”, per l’egemonia territoriale dei traffici illeciti nell’area di Marcianise.

Per quei delitti sono imputati i capi del clan Salvatore e Domenico Belforte, Pasquale Cirillo, Felice Napolitano, Gennaro Buonanno, Luigi Trombetta e Bruno Buttone (collaboratore di giustizia). Il pm Luigi Landolfi aveva chiesto la condanna di tutti gli imputati. Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Salvatore Piccolo, Francesco Liguori, Massimo Trigari e Giuseppe Foglia.

articolo pubblicato sul sito online casertanews.it al seguente link

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio