12 Agosto 2020
articoli
percorso: Home > articoli > Cronaca

Forze dell´ordine e di polizia (anche locale), il caso del cugino del sindaco e la polemica sul web.

02-09-2016 18:05 - Cronaca
Come promesso alla nostra consueta e (ormai) affezionata dozzina di lettori passiamo ad analizzare il secondo aspetto della polemica sollevata dalla maggioranza consiliare sul profilo social del gruppo dopo la pubblicazione di un video da parte di una cittadina che ritraeva il blocco del proprio ingresso al garage privato da parte di un´automobilista e l´arrivo di un uomo di mezza età che indossava una divisa verosimilmente di un istituto di vigilanza privata. L´uomo in divisa fischiava e comunque si avvicinava al garage della donna ed alla vettura parcheggiata proveniente dall´auto dei vigili urbani, non è dato sapere se effettivamente scendesse dall´auto della Polizia Municipale. Conoscendo la serietà e intransigenza professionale del comandante del Corpo di Polizia Muncipale siamo certi che in ogni caso il corpo della Polizia Municipale di Sparanise è estraneo alla vicenda. Successivamente a causa della reazione del gruppo consiliare di maggioranza leggendo i commenti dove il gruppo di maggioranza indicava l´accaduto come una sorta di lezione o almeno come tale spacciata :"lezione di..." si è appreso che l´uomo di mezza età ritratto per strada nel video con la divisa ed il fischietto altri non era che il primo cugino del sindaco in carica. L´uomo si è distinto in paese per essere uno dei principali attivisti del gruppo ed in particolare forte sostenitore, elettorale, del sindaco in carica.

Anche in questo caso crediamo utile riportare il ragionamento in termini di diritto e chiarire quanto segue.
Le forze di polizia o forze dell´ordine, in Italia circa 310mila addetti, si occupano di ordine pubblico e di pubblica sicurezza ecco perché vengono anche definite autorità di pubblica sicurezza. Il loro status giuridico è inequivocabile e comporta la qualifica permanente e contestuale di pubblici ufficiali, agenti di pubblica sicurezza e agenti di polizia giudiziaria. Il reclutamento avviene attraverso un concorso pubblico. Il corso di formazione dura non meno di 6 mesi a cui segue un tirocinio dello stesso periodo. La legge stabilisce attribuzioni e funzioni delle forze di polizia e delle forze dell´ordine, tra le quali sicuramente rientrano anche i corpi di Polizia Municipale

Le guardie particolari giurate (G.p.G.), circa 50mila addetti, sono – invece – alle dipendenze di aziende private denominate Istituti di Vigilanza e si occupano di tutelare beni mobili/immobili. Esercitano le loro funzioni unicamente nella prevenzione e repressione dei reati aventi per oggetto i beni soggetti alla loro vigilanza e custodia. Si aggiunga il trasporto valori ed i presidi avanti le banche. Lo status giuridico cui sono assoggettati è quello di incaricati di pubblico servizio solo nell´esercizio delle loro funzioni che riguarda tutti coloro che svolgono un servizio di pubblica utilità come, giusto per fare degli esempi, i custodi dei cimiteri, i bidelli delle scuole, i portalettere, i sacerdoti, i conduttori di programmi televisivi, i conducenti di mezzi pubblici, ecc. Il reclutamento avviene per chiamata diretta. Il corso di formazione dura non meno di 48 ore a cui segue un tirocinio di una settimana, anche se tale obbligo viene spesso trascurato.

Le guardie giurate compiono attività di sorveglianza su mandato dell´istituto di vigilanza di cui sono alle dipendenze e si occupano esclusivamente di prevenire ed eventualmente sopprimere i reati –principalmente di tipo predatorio – commessi ai danni dei beni che hanno in custodia e solo quelli. Non si possono e non si devono occupare di altro.
Può apparire difficile per il cittadino medio distinguere compiti e poteri di soggetti aventi un unico denominatore comune di natura estetica, ossia l´uniforme/divisa ed (eventualmente) l´arma.
Resta quindi da capire a che titolo l´uomo di mezza età in divisa, stretto parente del sindaco in carico, giri per le vie del paese con un fischietto in bocca regolando il traffico veicolare del centro urbano?
Quant´anche l´uomo, evidentemente non impegnato in altro , abbia prestato la propria attività semplicemente per spirito di volontariato o come usano dire , secondo un propagandistico slogan, i nuovi amministratori per cittadinanza attiva appare evidente che si tratta di un opera non richiesta dal comando di Polizia Municipale ed anzi pericolosa laddove dovesse essere usata, non si capisce da chi, per l´uso di funzioni di polizia o di ordine pubblico. In ogni caso un volontario non può girare con il fischietto per il paese stabilendo quali auto possono parcheggiare e quali no. Le funzioni di forza di polizia e di ordine pubblico sono regolate rigorosamente dalle legge che stabilisce modalità di esercizio e modalità di reclutamento, sempre attraverso pubblico concorso. Per altro deve sottolinearsi come l´eventuale usurpazioni di funzioni pubbliche è reato previsto e punito dal codice penale all´art.347 che testualmente recita :" Chiunque usurpa una funzione pubblica o le attribuzioni inerenti a un pubblico impiego è punito con la reclusione fino a due anni...."

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio