07 Agosto 2020
articoli
percorso: Home > articoli > Diritto

Investito dopo la lite, si chiude il processo a De Rosa. Sentito l'ultimo testimone della difesa :"La lite cominciata nel bar"

13-02-2020 18:40 - Diritto

Sparanise (Attilio Nettuno) Si chiude il processo a carico di Donato De Rosa, di Sparanise, accusato del tentato omicidio di S.D.R., all'epoca dei fatti minorenne, investito in scooter dopo una lite avvenuta all'esterno di un bar.

Stamattina dinanzi al collegio presieduto dal giudice Francesco Rugarli del tribunale di Santa Maria Capua Vetere è stato escusso l'ultimo testimone della lista presentata dalla difesa di De Rosa, rappresentata dall'avvocato Salvatore Piccolo. In aula è stato sentito un uomo che era presente all'interno del bar quando si verificò il litigio tra De Rosa ed il minorenne.

"Stavo guardando la partita al bar tra Napoli ed Atalanta quando ho visto che iniziarono a litigare", ha spiegato il testimone ai giudici. Lite che cominciò fuori e proseguì nel locale. L'uomo intervenne per sedare gli animi minacciando anche di allertare i carabinieri se avessero continuato. Solo il giorno dopo seppe chi fossero quei due ragazzi ed il tragico epilogo che aveva assunto la vicenda. "Conosco i genitori di entrambi - ha concluso - se avessi saputo prima li avrei invitati a fare pace".

Il processo è stato aggiornato alla fine di aprile quando prenderanno la parola in aula il pm per le sue richieste ed il difensore dell'unico imputato del processo.

Secondo quanto ricostruito dalla Procura in seguito alla lite all'esterno di un bar il ragazzo sarebbe stato speronato da De Rosa andando ad impattare contro una pensilina per bus e riportando lesioni gravissime.


articolo pubblicato su casertanews al seguente link



Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio