19 Settembre 2019
[]
articoli
percorso: Home > articoli > Diritto

Questione cimitero di Grazzanise. Il Tribunale civile sospende il procedimento per pregiudizialità penale. Accolta la richiesta del Comune.

25-06-2019 20:35 - Diritto
GRAZZANISE. (Cristiano Mattei)In data odierna è stata pubblicata l’ordinanza del Tribunale di S.Maria C.V. di sospensione del processo civile per pregiudizialità penale nel procedimento civile che vedeva convenuto il Comune di Grazzanise. Il procedimento civile aveva visto il Comune di Grazzanise convenuto in giudizio innanzi al locale Tribunale civile con la richiesta di pagamento da parte della Grazzanise 2006 s.r.l. di euro 1.398.822,50. La questione riguarda l’annosa questione del cimitero che in passato era stato ideato come contratto di project financing.
Contratto risolto dal Comune di Grazzanise , sotto la guida del Dr. Vito Gravante , in data 11/12/2005 per provvedimento di interdittiva antimafia che aveva attinto un socio della Grazzanise 2006 s.r.l.
Nelle more del processo civile la Procura della Repubblica di S.Maria C.V. aveva richiesto ed ottenuto il processo per una lunga serie di persone e per vari fatti, tra i quali rilevava l’imputazione dell’amministratore delegato della Grazzanise 2006 e dell’allora tecnico del Comune per “illecita procedura di realizzazione del nuovo cimitero di Grazzanise , opera inizialmente prevista dalla delibera di GM n. 1501, che veniva affidata illecitamente mediante project financing in concessione alla Grazzanise 2006 operando in violazione delle seguenti norme”.
Avuta la notifica del verbale di udienza e dei capi di imputazione per espressa volontà del Sindaco, Vito Gravante, il Comune di Grazzanise deliberava la costituzione di parte civile nel processo penale affidando l’incarico all’avvocato sparanisano Salvatore Piccolo al quale era stato già conferito l’incarico di difendere l’ente anche nel procedimento civile.
A questo punto il difensore ha immediatamente proposto istanza di sospensione necessaria del processo civile invocando il verificarsi della fattispecie di cui all'art, 295 c.p.c. ovvero il fenomeno della cd. pregiudizialità penale. Il Tribunale civile ha dato ragione al Comune di Grazzanise rilevando come la domanda civile di indennizzo della società Grazzanise 2006 è questione pregiudicata dalla conclusione del processo penale poiché il procedimento penale ha ad oggetto “la rispondenza alla legge di tutti gli atti della procedura di affidamento , principiando dalla delibera di giunta iniziale del procedimento e tutti gli atti successivi , compresi i contratti stipulati ed il contratto dell’opera”. Contratto di affidamento e collaudo posti a base delle richieste economiche del giudizio civile per l’importante somma di euro 1.398.822,50.
Considerando il notevole numero degli imputati e la circostanza che il processo penale è appena agli inizi appare evidente che per un lasso di tempo non breve il Comune non dovrà versare alcuna somma alla Grazzanise 2006 per la vicenda del cimitero e del project financing. Il Sindaco Vito Gravante in uno al difensore dell’ente Salvatore Piccolo , di fiducia dell’ente soprattutto per le controversie sfociate in procedimenti penali , hanno commentato la vicenda ribadendo la fiducia nella magistratura tanto giudicante quanto inquirente.
riproduzione riservata - citare sempre la fonte

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio