28 Settembre 2020
articoli
percorso: Home > articoli > Cronaca

Scomparsa Piccolo: dopo una settimana proseguono le ricerche.
Appello del cugino alla stampa:"prima di pubblicare notizie sul caso verificate attentamente.!"

23-01-2012 20:13 - Cronaca
Sono ormai esattamente 7 giorni da quando non si hanno più notizie di Salvatore Piccolo, già sindaco di Sparanise e consigliere comunale in carica.

Le ricerche continuano in tutte le direzione, ma purtroppo non vi sono notizie certe.

Sulla vicenda sono intervenuti diversi quotidiani locali e nazionali, la trasmissione chi l´ha visto e da ultimo anche il TG3 regionale ha mandato in onda un servizio sulla caso.
Sui quotidiani anche firme di primo piano si stanno interessando del caso, ma nonostante la massima attenzione mediatica non si registrano novità positive.

Dalla stampa, anzi, trapelano congetture ed ipotesi spesso inesatte ed in alcuni casi fantasiose, che contribuiscono ad alimentare un clima di poca chiarezza sulla vicenda, quando invece sarebbe necessario, proprio per rintracciare l´uomo, che si evitasse ogni sensazionalismo mediatico sulla caso. D´altra parte è davvero troppo facile ragionare per sillogismi. Sindaco di Sparanise, centrale termoelettrica, camorra.

Tuttavia non esiste alcun elemento che possa corroborare ipotesi del genere, certo l´attenzione che alcuni giornalisti, in questo particolare momento storico, riescono ad avere è giustificata dal reale valore delle inchieste giornalistiche pubblicate ad esempio in tema di lotta alla camorra e forse sotto questo profilo questi giornalisti d´inchiesta davvero hanno notizie superiori alle nostre.

Come comprensibile ogni giorno che passa senza notizie è fonte di ulteriore ansia per i familiari e quanti lo conoscono.

In ogni caso l´Avv. Salvatore Piccolo (cugino omonimo dell´ex sindaco e proprietario di questo sito) in un comunicato ha affermato :" Ho avuto modo di verificare che gli inquirenti e le forze dell´ordine stanno lavorando bene per ricercare mio cugino. Senza lasciare nulla di intentato. Nutro grande fiducia nel lavoro degli inquirenti e ovviamente è necessario evitare strumentalizzazioni ed evitare di diffondere notizie inesatte che potrebbero rovinare e pregiudicare il buon esito finale della vicenda. Mi rendo conto che sul caso ormai si sono accesi i riflettori della stampa e che è impossibile limitare la diffusione di notizie infondate, tuttavia chiedo di verificare con esattezza le notizie prima di pubblicarle, proprio perché il caso in questione è estrema
mente delicato, ed un errore può avere gravi conseguenze"


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio