28 Settembre 2020
articoli
percorso: Home > articoli > Cronaca

Sono passati 100 giorni dall´insediamento della nuova amministrazione. Un giro per le strade del paese. Atmosfere vintage superano il ventennio.

26-09-2016 20:05 - Cronaca
Sono passati 100 giorni dall´insediamento della nuova amministrazione comunale di Sparanise all´indomani della risicata vittoria elettorale del mese di giugno. 
Naturalmente i primi 100 giorni rappresentano un primo, provvisorio, bilancio di ogni nuova amministrazione.
In questo tempo breve , ma non insignificante, si realizzano piccoli progetti che tuttavia sono significativi di una linea politica.
Animati da spirito costruttivo abbiamo verificato bene.
Un rapido giro per le vie del paese testimonia il non verificarsi di alcun rapido intervento. Nessuna strada asfaltata , anzi qualcuna ha evidenziato nuove buche. 
Sovente l´acqua corrente , in questi 100 giorni, è stata interrotta senza preavviso. Spesso zone e tratti di strada pubblica restano , di sera, al buio anche per giorni. Le villette comunali e gli spazi pubblici, dopo una prima pulizia, non risultano più oggetto di cura e l´erbaccia regna sovrana in tutte le villette comunali oltre che nelle strade. Probabilmente si tratta di molte villette comunali e tanti KM di strade, impossibile pulirli tutti . O no?
Il Palazzetto dello Sport, come quel che resta degli impianti sportivi pubblici, resta  sempre rigorosamente chiuso e sempre più in stato di degrado anche con le strutture adiacenti, campetti di calcetto etc..
Anzi i ragazzi della zona, pur avendo li vicino potenzialmente dei campetti di calcetto comunali,  hanno adibito a loro campetto il parcheggio antistante il palazzetto.
I ragazzi, sono furbacchioni e pur di non pagare il costo dei campetti di calcio e calcetto dell´unico impianto sportivo funzionante nel territorio , gestito anche da un assessore comunale , preferiscono giocare per le strade.
Un ritorno al passato. Ben oltre il ventennio tanto caro alla propaganda della maggioranza. Spesso passando per quelle vie sembra di essere tornati davvero indietro. 100 giorni vintage potrebbe affermarsi vedendo i ragazzi giocare a calcetto per strada.
 Le scuole sono iniziate anche a Sparanise ormai da due settimane, ma alcuni servizi legati al diritto allo studio non sono partiti.
Lo scuolabus non gira per le vie del paese e soprattutto per le periferie anche distanti dal centro.
La mensa scolastica comunale è ancora ferma. Per ora solo annunci di prossimi inizi.
Certo sono lontani i tempi, qualche lustro e non un ventennio (per carità!), quando con l´inizio della scuola partiva anche il servizio scolastico e la mensa scolastica.
Accadeva per esempio nell´amministrazione in cui era assessore il proprietario di questo sito ( dal 2009 al 2012).
All´epoca si iniziava dal mese di luglio a preparare l´inizio dell´anno scolastico e si voleva che il giorno iniziale tutto funzionasse, con vere e proprie feste all´inizio dell´anno scolastico offrendo fiori alle maestre e palloncini ai ragazzi più piccoli.
Sotto il profilo della programmazione e della deliberazione amministrativa ancora niente. Prima o poi sarà deliberato il famoso baratto amministrativo, non nei primi 100 giorni:atto troppo complesso.
Di progetti finanziati dalla Regione non si hanno notizie , ed anzi sono noti solo alcuni rigetti come la richiesta di finanziare il blues festival , kermesse celebrata anni fa all´epoca "dell´eravamo tutti amici di Cosentino". Per la serie "idee nuove ed innovative " segnaliamo la riproposizione del vecchio progetto dello scambio intermodale di cui parleremo nelle prossime puntate.
Una cosa si è vista in questi 100 giorni, il comizio del primo cittadino. Un vero e proprio comizio di piazza svoltosi la sera prima dell´inizio della festa patronale. Non si registrano precedenti all´iniziativa della nuova amministrazione. Quello che si è registrato invece è stata una scarsa partecipazione di pubblico , forse attratto dalla possibilità di vedere il comizio in diretta sui social network. Proprio grazie a questa possibilità che molti hanno visto il sindaco  "del nuovo che avanza" parlare per circa 1 ora, senza potersi vantare di aver ancora realizzato nulla, ma continuando ancora con la propaganda del faremo.
Un intervento che è stato effettuato salendo sul palco allestito per la festa patronale, circostanza da alcuni criticata, non da noi si badi bene. Per noi vale il principio secondo il quale la prossima volta tocca a noi parlare sul palco di San Vitaliano. Certamente l´uso del palco allestito per la festa del Santo Patrono non ha certamente portato bene alle celebrazioni sparanisane. Il giorno successivo è stato lutto nazionale per il terremoto del centro Italia e nel giorno dello sparo dei fuochi pirotecnici , per la prima volta nella storia del paese, l´evento pirico non si è verificato. E´ intervenuta la guardia di finanza che ha sequestrato i preparati pirotecnici evidentemente perché irregolari e/o pericolosi. Qualcuno , e si sa chi, ha messo in campo la teoria del solito espostino tirando in ballo la politica locale, qualcun altro, e si tratta di più di una persona, ha invece sottolineato la curiosa coincidenza del comizio sul palco di San Vitaliano la sera prima della festa e gli eventi negativi conseguenziali come segnale particolare di una non  approvazione nei piani alti dei cieli. Trattasi di fantasie popolari e credenze superstiziose che sdegnosamente rifiutiamo.
Tornando ai 100 giorni che dire: sembra proprio che non ci sia nulla da dire. Nel senso che non è stato fatto nulla ed in alcuni casi si è peggiorata quella che era la situazione precedente come nel caso dell´inizio dell´anno scolastico. I motivi saranno da rintracciare nella burocrazia , nel poco tempo, o in altro.
Discorso a parte merita la vicenda delle indennità di carica rinunciate, non da tutti e marginalmente dal sindaco. Promettiamo alla nostra consueta dozzina di intervenire per esternare il nostro pensiero quanto prima. Trattasi di materia che esorbita dal discorso dei 100 giorni. Siamo in materia di solenne promessa elettorale documentata con video. 
Riproduzione risarvata - citare sempre la fonte.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio