26 Ottobre 2020
articoli
percorso: Home > articoli > Cronaca

Spaccio di droga e furti, condanna soft per 10.
Il giudice ha inflitto pene tra uno e due anni e mezzo per gli imputati. C'è anche un'assoluzione

27-01-2020 18:10 - Cronaca
Santa Maria Capua Vetere (Attilio Nettuno) Dieci condanne ed un'assoluzione. Questa la sentenza pronunciata dal giudice Benedetta De Risi, del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di un gruppo di persone accusate, a vario titolo, di spaccio di droga e du essere i responsabili di una serie di furti tra l'agro caleno e l'aera dei Monti Trebulani.

Il giudice ha inflitto 1 anno e 6 mesi a R. Z.; 2 anni e 6 mesi a M. C.; 1 anno a S. B. (con pena sospesa); 1 anno a testa per R. D. G. e L. F. (pena sospesa per entrambi); 2 anni ad A.F.; 1 anno a C. C. (con pena sospesa); 1 anno e 6 mesi ciascuno per E. A. B., D. B. e R. Z. (per questi ultimi due con pena sospesa). Assolto dalle accuse M. C..

Per molti imputati - per i quali il pm aveva invocato pene ben più severe - c'è stata la condanna per l'ipotesi più lieve di spaccio di stupefacenti mentre è caduta l'accusa di furto aggravato (per la quale sono stati condannati solo R. D. G., L. F. ed A. F.). Hanno retto, sia pure in parte, le tesi del collegio difensivo in cui sono stati impegnati gli avvocati Salvatore Piccolo, Antonio Izzo, Gianluca Di Matteo e Maria Grauso, che hanno evidenziato diverse incongruenze nelle risultanze investigative (nel caso di uno dei furti contestati uno degli imputati avrebbe dovuto essere presente in due luoghi diversi nello stesso momento).

Tutti vennero coinvolti in un'operazione dei carabinieri nel 2014 (i fatti risalgono al 2012) che portò all'arresto di 4 persone mentre una venne colpita dalla misura dell'obbligo di firma. Le indagini fecero emergere non solo lo spaccio di droga nella zona di Calvi Risorta ma anche diversi furti in appartamento tra Liberi, Rocchetta e Croce, Formicola ed anche uno avvenuto in una chiesa a Calvi Risorta.
Riproduzione riservata - articolo comparso sul quotidiano online casertanews al seguente link


Condanne leggere per il gruppo di spaccio di Capua e dintorni. Accusati anche di un furto sacro

CAPUA (t.p.) – Erano stati arrestati per una serie di furti ad anziani, nelle scuole tra Sparanise, Calvi, Teano e Capua. Tra le accuse figurava anche un furto sacro in una chiesa. Questa mattina dinanzi al tribunale di Santa Maria Capua Vetere sono stati assolti da questo capo d'imputazione dal giudice monocratico Benedetta De Risi. Invece sono stati condannati solo per la cessione di alcune dosi di sostanze stupefacenti con pena sospesa. Si tratta di A. B., 26 anni di Sparanise (un anno e sei mesi) ; R. Z. 34 anni di Calvi Risorta (un anno e sei mesi); M. C., 27 anni di Calvi Risorta (un anno e sei mesi ); A. F., 28 anni di Calvi Risorta ( 2 anni) ; C. C., R. D. G. e L. F. tutti alla pena di un anno di reclusione pena sospesa. Nel collegio difensivo l'avvocato Salvatore Piccolo.

L'attività investigativa, condotta di carabinieri della stazione di Calvi Risorta dal mese di dicembre 2011 a luglio 2012, ha consentito di identificare la banda dedita allo spaccio di stupefacenti nell'agro caleno ed in particolare nel comune di Calvi Risorta. Si procuravano la droga nelle più note piazze di spaccio del napoletano e del litorale domitio e la rivendevano al dettaglio a giovani del posto.
riproduzione riservata articolo comparso sul quotidiano online Casertace al seguente link

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio