30 Ottobre 2020
articoli
percorso: Home > articoli > Cronaca

Successo per la giornata della legalità nell´azienda Fiore a Sparanise

27-03-2013 23:35 - Cronaca
"Come imprenditrice agricola viviamo il peso della camorra quotidianamente da quando abbiamo denunciato l´usura!..la criminalità toglie la terra da sotto i piedi!!! abbiamo trovato nelle parole del Papa una spinta per avere fiducia nel futuro...non vogliamo che muoia la speranza!", così Francesca Fiore, imprenditrice agricola di Sparanise, Astigiana di nascita, con la sua famiglia guardano avanti a testa alta nonostante il peso incombente della camorra della zona. Presso la sua azienda questa mattina si è svolta una giornata per la legalità. La solidarietà verso le vittime della criminalità economica e culturale non è mai abbastanza per contrastare un sistema malavitoso che trova ancora oggi troppe complicità. L´impegno civile per battere le mafie è un cardine per la democrazia e per l´affermazione della giustizia e della libertà. Per questo stamattina 27 Marzo 2013 dalle 09.30 alle 14.00, la Cia Campania ha organizzato una giornata per "La Legalità per la Pace e la Libertà", presso l´azienda agricola Le Margherite Via Nazionale Appia km 187 - 700, Sparanise.

Sono interventuti Salvatore Ciardiello Presidente Cia Regionale ,Secondo Scanavino Vicepresidente Cia Nazionale, Roberto Battaglia Imprenditore agricolo, On. Paolo Russo Camera dei Deputati, On. Daniela Nugnes Consigliere Delegata per l´Agricoltura Regione Campania, Pierfrancesco Bardi comandante della Stazione dei Caranbinieri di Sparanise, Salvatore Piccolo avvocato e consigliere comunale di Sparanise (proprietario di questo sito),
"Una partecipazione unitaria di tutte le istituzioni e le associazioni di riferimento per sottolineare la vicinanza ai tanti operatori agricoli che vivono nella paura della criminalità. Non basta la sola denuncia ma occorre un profondo sforzo per liberare le imprese oneste dalla competizione economico-criminale", ha sostenuto Salvatore
Ciardiello, presidente regionale della Cia.

Hanno partecipato le associazioni Ambulatorio Antiusura - Associazione Unione Casertana Antiusura - Rete per la Legalità - Le Terre di Don Peppe Diana - Libera Caserta - Lega Cooperative - Federconsumatori - Confesercenti - CNA - Confagricoltura - Coldiretti - Camera Commercio di Caserta.

L´Avv. Salvatore Piccolo, prendendo la parola , ha voluto sottolineare come anche il consiglio comunale di Sparanise , seppure rappresentato solo da Salvatore Piccolo medesimo, è vicino all´azienda dei fratelli Fiore soprattutto per il coraggio che hanno dimostrando nel denunciare l´usura e la camorra che hanno cercato di sopprimere l´azienda agricola. "Basta camorra a Sparanise!" ha gridato Piccolo, "Francesca deve essere la giusta scintilla per la società civile di Sparanise per ribellarsi all´arroganza della criminalità organizzata". Non erano presenti altri politici locali, il sindaco di Sparanise neppure si è sentito in dovere di inviare un messaggio o uno dei suoi più o meno retribuiti "staffisti", mentre era presente di persona, dall´inizio alla fine della manifestazione il vice prefetto vicario di Caserta Dott. Michele CAMPANARO, che in un applaudito intervento ha voluto sottolineare la vicinanza dell´istituzione "Stato" all´azienda Fiore comunicando che le denunzie coraggiose di Francesca Fiore procedono spedite e Francesca Fiore potrà avere accesso ai fondi antiusura statali, ma il vice prefetto ha voluto rimarcare l´importanza della lotta alla camorra anche e soprattutto a Sparanise.
Presenti anche rappresentanti della Guardia di Finanza e del Corpo Forestale.
La manifestazione conclusa con un assaggio di prodotti tipici delle aziende agricole locali è stata un vero successo ed ha visto la partecipazione di diverse agricoltori dell´agro caleno, tutti impegnati all´unisono nel dimostrare la vicinanza ai Fiore e nel ribadire un fermo "No" alla camorra.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio