30 Settembre 2020
articoli
percorso: Home > articoli > Cronaca

Sullo scuolabus Piccolo replica a Ferrone: "Andando con lo zoppo si impara a zoppicare?"

21-04-2012 13:58 - Cronaca
Sul sito non ufficiale del Comune di Sparanise è in questi giorni uscito un comunicato che invece sembra ufficiale del neo assessore ai lavori pubblici Umberto Ferrone, in passato assessore alla pubblica istruzione, sport e spettacolo.



L´assessore con tanto di sorridente fotografia si rallegrava della riuscita , a suo dire , dello scuolabus da poco acquistato dal Comune. Non pago dell´impegnativa affermazione dell´assessore il comunicato, raffigurante Ferrone effettivamente contento, conteneva anche una affermazione non racchiusa tra virgolette ovvero che all´epoca la decisione di gestire il servizio in proprio venne decisa all´unanimità.



Tale affermazione, si ripete non virgolettata, sembra voglia addebitare all´intera giunta dell´epoca ( di cui faceva parte anche l´Avv. Salvatore Piccolo proprietario di questo sito) l´operazione politica, ci perdonino i nostri utenti l´impegnativa espressione, retrostante all´acquisto dell´automezzo usato ed alla cessazione dell´esternalizzazione del servizio.



Questo sito è in grado di pubblicare la delibera di giunta municipale in questione che è la numero 156 del 3 novembre 2011 ( l´atto è scaricabile in uno alla determina di acquisto nella sezione documenti -documenti generici di questo sito). Da una semplice lettura del frontespizio della delibera risulta evidente il contrario ovvero che l´atto deliberativo venne approvato a strettissima maggioranza, perché erano assenti gli assessori ( Francesco Dell´Ovo, Pasquale Ranucci e Salvatore Piccolo) ed anzi anche a strettissima validità in ordine alla necessità del numero legale fissato nel minimo proprio a 4.



Infatti alla delibera erano presenti e votanti solo in numero di 4 componenti la giunta su 7 ovvero oltre al duo sindaco-vicesindaco, simpaticamente ribattezzato dai bontemponi della piazza Giovanni XXIII nell´acronimo "Sola" (dalle iniziali dei cognomi di entrambi Sorvillo - L´arco sulla falsa riga di ABC - Alfano, Bersani, Casini - a livello nazionale n.d.a) , Giramma Armando e proprio Umberto Ferrone oggi assessore ai lavori pubblici.



Sulla base di questa delibera si è stabilito di non affidare più a terzi il servizio e di effettuarlo in proprio. Nella delibera si è stabilito il prezzo del veicolo da acquistare ovvero 17,000 euro (senza che alcun atto di natura tecnica abbia mai stabilito la congruità della cifra) e che trattasi di un veicolo usato.



Circa l´acquisto dell´automezzo, questo sito ha già evidenziato come per il relativo acquisto non è stata espletata alcuna gara formale, ma solo una gara informale e neppure sono stati acquisiti preventivi diversi rispetto a quello della ditta prescelta , come risulta dalla determina di acquisto dove testualmente si legge "a fronte di tre ditte invitate è pervenuto un unico preventivo".


Il regolamento comunale per l´acquisto di beni e servizi in economica (scaricabile dal sito del Comune di Sparanise)che regola l´espletamento delle gare informali per l´acquisto di beni e servizi senza necessità delle rigorose regole in materia di appalti pubblici (per questo detti in economia) prevede all´art.4 testualmente che " il ricorso alle forniture di beni e servizi in economia per importi superiori a 10.000 euro sino a 20.000 è ammesso mediante acquisizione di almeno 3 preventivi, conseguente occorre per tali importi "acquisire" almeno tre preventivi e non limitarsi a considerarsi che è stato acquisito un solo preventivo a fronte di tre ditte invitate perchè per rispettare la norma occorreva procedere oltre, prima dell´assegnazione, ed acquisire ulteriori preventivi invitando altre ditte rispetto a quelle che non hanno risposto ed a quella vincente.


L´automezzo è stato pagato circa 17.000 euro ( per la cronaca euro 16.990) ovvero quanto stabilito dalla delibera di Giunta (alla quale partecipava Ferrone) ed il servizio oggi è espletato dal Comune di Sparanise grazie alla fattiva collaborazione di due validi elementi. Si tratta di due ex L.S.U. poi stabilizzati che ancora non hanno un contratto di lavoro full time con il Comune di Sparanise e che hanno accettato di salire sull´automezzo usato da poco acquistato. Il dipendente autista ha dovuto prima conseguire delle abilitazioni di guida specifiche e per questo il mezzo acquistato all´inizio dell´anno è rimasto per mesi inutilizzato.



Sulla vicenda è intervenuto l´avvocato Salvatore Piccolo , già assessore ed oggi consigliere comunale di opposizione, il quale ha voluto precisare quanto segue.



Dispiace polemizzare proprio con Ferrone, di cui ero e sono buon amico personale, ma non posso tacere di fronte al tentativo di addossare politicamente anche a me la responsabilità dell´acquisto dello scuolabus usato. Innanzitutto credo anche sia ancora presto per poter rallegrarsi circa la riuscita o meno della municipalizzazione di un servizio, come quello dello scuolabus , la cui istituzione e´ stata uno dei miei cavalli di battaglia da quando siedo in consiglio comunale, ovvero qualche anno prima di quando il mio amico Umberto è stato eletto per la prima volta. Il servizio è stato istituito dal 2010 e ad oggi, mi riferisco a prima della municipalizzazione, è stato apprezzato dall´utenza. Visti i rallegramenti di questi giorni presenterò un´interrogazione per sapere i costi effettivi del servizio e per sapere perchè per la compravendita dell´automezzo risulta acquisito un solo preventivo, chiedendo anche le copie delle lettere d´invito alle altre ditte che non hanno inviato il preventivo. Ritengo sia giusto che la gente sappia come mai è stato deliberato l´acquisto di un automezzo comunale, usato, senza gara d´appalto formale, ma aggiudicandolo all´esito di una atipica procedura di gara , molto simile in pratica ad una trattativa privata, non ammessa per importi superiori ad euro 10.000.



Riguardo al mio amico Umberto Ferrone al quale auguro buon lavoro nel nuovo incarico assessoriale, mi voglio augurare che nelle sue affermazioni non sia stato fuorviato da qualcuno poco esperto nella lettura degli atti amministrativi, facilmente infatti si poteva verificare ad esempio che la delibera con la quale si stabilisce l´acquisto dello scuolabus usato con ogni conseguenza circa la municipalizzazione del servizio risulta adottata con la presenza di soli 4 componenti su 7 della giunta e quindi non è proprio un atto politico di indirizzo, ma con evidenti aspetti gestionali, pienamente condiviso.



Conoscendo il mio amico Ferrone sono convinto che per lui non è valido il vecchio adagio " Andando con lo zoppo si impara a zoppicare"

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio