15 Luglio 2024
[]
articoli
percorso: Home > articoli > Libri

Gratia Plena, la scomparsa di Emanuela Orlandi. Dall'attentato al papa agli ultimi aggiornamenti.

01-01-2024 18:23 - Libri
Il 7 novembre 2023 il parlamento ha approvato definitivamente la legge che istituisce la commissione parlamentare d’inchiesta sulla caso della scomparsa di Emanuela Orlandi. Un caso che all’origine sembrava simile a tante altre vicende di scomparse e rapimenti purtroppo segnalati a decine anche in quel solo 1983. La verità è che la scomparsa di Emanuela Orlandi si è intersecata con la vicenda dell’attentato al Papa. Il primo pontefice polacco della storia della Chiesa che veniva eletto proprio durante gli anni più duri della guerra fretta. Emanuela Orlandi è una ragazzina di 15 anni ed è cittadina dello Stato della Città del Vaticano. Una adolescente vivace, sorridente e piena di grazia. Quando Giovanni Paolo II, a distanza di pochi giorni dalla scomparsa, diffonde durante l’angelus della domenica un appello per la sua liberazione immediatamente il caso diventa mediatico. Sulla vicenda convergono interessi diversi che perseguono fini specifici non univoci. Chiusa la vicenda dell'attentato, il caso di Emanuela Orlandi è di nuovo di attualità perché una telefonata anonima alla trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?” invita ad ispezionare un sepolcro all’interno della cripta della basilica di Sant’Apollinare perché potrebbero esserci anche i resti della ragazza. La tomba è di Enrico De Pedis noto anche con lo pseudonimo di Renatino.È morto in un agguato in stile mafioso, ma al casellario giudiziale risulta incensurato, gli inquirenti sospettano sia uno dei capi della famigerata Banda della Magliana. Una sorta di agenzia del crimine che controlla le attività criminali di Roma, una camera di compensazione di tutte le mafie italiane che intendono avere una “filiale” nella capitale magari per riciclare il danaro sporco o per condizionare la politica. La Banda della Magliana è tirata in ballo in tutte le vicende più turpi della storia italiana a partire dagli anni 70 ed entra anche nella vicenda della scomparsa di Emanuela. Dopo un lungo tira e molla la tomba di De Pedis viene aperta. Anche in questo caso della ragazza nessuna traccia. Non è l’unica tomba ad essere aperta per ricercare i resti mortali di Emanuela, anche due antichi sepolcri all’interno di un cimitero monumentale, in territorio vaticano, sono scoperchiati: raccoglievano i resti di alcune principesse teutoniche morte secoli prima. Inutile dire che di Emanuela Orlandi non si trovano tracce. La vicenda diventa sempre più oggetto di dibattiti televisivi anche perché vengono diffusi documenti audio che tirerebbero in ballo il Vaticano, si riprendono anche dichiarazioni di alcuni prelati, tra questi un cardinale, che molto tempo prima aveva manifestato idee diverse rispetto alla fine della ragazza. La famiglia Orlandi inizia una contrapposizione frontale con il Vaticano accusato di nascondere notizie e documenti utili a ricostruire il caso. All'improvviso trapelano notizie rilevanti. Si apprende che qualche anno prima della scomparsa di Emanuela, lo zio della ragazza, Mario Meneguzzi, si era reso protagonista di alcune avances nei confronti della sorella di Emanuela. Lo zio era divenuto volto noto all’opinione pubblica perché proprio all’indomani della scomparsa aveva assunto il ruolo di portavoce della famiglia. Un colpo di scena che arriva quando il Parlamento ha messo in discussione il disegno di legge per l’istituzione della commissione di inchiesta sul caso Orlandi. Il lungo fascicolo della magistratura racconta fatti, vicende e intrecci la cui natura rimane indecifrata. Forte è il dubbio che vi siano stati depistaggi in corrispondenza della esplosione di un caso iniziato con la tragica scomparsa di una minore, poi allargatosi fino ad intersecarsi con l’attentato al Papa. Terreno fertile per strumentalizzazioni e sospetti di coinvolgimento di personalità religiose e politiche, dei servizi segreti italiani e stranieri, di cellule terroristiche, della malavita organizzata romana, tutti coinvolti, a torto o a ragione, in una trama infinita.

Pubblicato l'ultimo libro di Salvatore Piccolo su amazon
https://www.amazon.it/Gratia-Plena-scomparsa-Emanuela-Dallattentato/dp/B0CR6Y59KX/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1704129876&sr=8-1

su youtube un approfondito booktrailer del libro al seguente link
https://www.youtube.com/watch?v=pCYjWrt7fLs


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
cookie