26 Novembre 2022
[]
articoli
percorso: Home > articoli > Cronaca

Muore dopo aver assunto contraccettivo, la Procura ordina: riesumate il cadavere di Rossella.

28-06-2022 19:24 - Cronaca
Sparanise (Cristiano Mattei). Riaperto il caso della morte della giovane Rossella Fiato, deceduta a Sparanise il 04/04/2022 a soli 35 anni di età. Il Pubblico Ministero ha disposto la riesumazione della salma. Quella che sembrava una fatalità ora inizia a diventare qualcosa di diverso. Il marito della donna, assistito dall’Avv. Salvatore Piccolo di Sparanise, dopo aver verificato tutta la documentazione sanitaria ed il telefono cellulare della vittima ha puntato il dito contro alcuni medici che la stavano assistendo relativamente a piccoli problemi tipici delle donne. In particolare la vittima che aveva assunto la pillola anticoncezionale dopo visita e prescrizione medica aveva iniziato ad accusare gonfiori alle gambe e malessere generale. Un malessere puntualmente rappresentato ai medici che avevano prescritto i farmaci. Invece che interrompere le cure farmacologico alla giovane Rossella venivano prescritti rimedi come quello di dormire con cuscini sotto le gambe oppure di bere di meno. Fino a quanto il 4 aprile Rossella è caduta a terra ed è morta. A soccorrerla uno dei figlioletti che è corso a chiamare i vicini. Inutili i soccorsi anche del vicino 118 e di un medico del paese che hanno tentato manovre di rianimazione senza successo. La donna è spirata poco dopo lasciando nel dolore il marito e tre figli di 12, 10 e 3 anni. Dopo l’esposto in Procura il fascicolo è stato assegnato al sostituto dr. Nicola Camerlingo che ha accolto la richiesta del legale della famiglia ed ha disposto la riesumazione della salma per effettuare l’esame autoptico onde accertare le reali cause del decesso nominando il prof. Ernesto Catena, uno dei massimi esperti regionali di Tisiologia e malattie dell'apparato respiratorio, ed il dr. Antonio Palmieri quali consulenti tecnici del Pubblico Ministero. Il giuramento dei due ausiliari della Procura è previsto per giovedì 30 giugno 2022. La famiglia attraverso il proprio avvocato, Salvatore Piccolo, ha fatto sapere che parteciperà agli accertamenti tecnici nominando propri ausiliari, esprimendo grande ed incondizionata fiducia nell’operato della magistratura.Sparanise (Cristiano Mattei). Riaperto il caso della morte della giovane Rossella Fiato, deceduta a Sparanise il 04/04/2022 a soli 35 anni di età. Il Pubblico Ministero ha disposto la riesumazione della salma. Quella che sembrava una fatalità ora inizia a diventare qualcosa di diverso. Il marito della donna, assistito dall’Avv. Salvatore Piccolo di Sparanise, dopo aver verificato tutta la documentazione sanitaria ed il telefono cellulare della vittima ha puntato il dito contro alcuni medici che la stavano assistendo relativamente a piccoli problemi tipici delle donne. In particolare la vittima che aveva assunto la pillola anticoncezionale dopo visita e prescrizione medica aveva iniziato ad accusare gonfiori alle gambe e malessere generale. Un malessere puntualmente rappresentato ai medici che avevano prescritto i farmaci. Invece che interrompere le cure farmacologico alla giovane Rossella venivano prescritti rimedi come quello di dormire con cuscini sotto le gambe oppure di bere di meno. Fino a quanto il 4 aprile Rossella è caduta a terra ed è morta. A soccorrerla uno dei figlioletti che è corso a chiamare i vicini. Inutili i soccorsi anche del vicino 118 e di un medico del paese che hanno tentato manovre di rianimazione senza successo. La donna è spirata poco dopo lasciando nel dolore il marito e tre figli di 12, 10 e 3 anni. Dopo l’esposto in Procura il fascicolo è stato assegnato al sostituto dr. Nicola Camerlingo che ha accolto la richiesta del legale della famiglia ed ha disposto la riesumazione della salma per effettuare l’esame autoptico onde accertare le reali cause del decesso nominando il prof. Ernesto Catena, uno dei massimi esperti regionali di Tisiologia e malattie dell'apparato respiratorio, ed il dr. Antonio Palmieri quali consulenti tecnici del Pubblico Ministero. Il giuramento dei due ausiliari della Procura è previsto per giovedì 30 giugno 2022. La famiglia attraverso il proprio avvocato, Salvatore Piccolo, ha fatto sapere che parteciperà agli accertamenti tecnici nominando propri ausiliari, esprimendo grande ed incondizionata fiducia nell’operato della magistratura.

articolo pubblicato su paesenews al seguente link



Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

cookie