26 Settembre 2020
articoli
percorso: Home > articoli > Cronaca

La lite inventata ed i miei "grandi" amici

15-04-2012 13:15 - Cronaca

Il lettore, uno di quelli della nostra solita dozzina , che leggerà queste righe ci perdonerà, per questa volta, nella quale ci troviamo a scrivere di cose minime, che non avrebbero meritato ulteriore eco. Tuttavia riteniamo di dover raccontare l´episodio per far comprendere a che livello è ormai degradato il paese. Una vicenda che rappresenta bene il modo di fare di alcune persone che trovano utile la scorciatoia del fango e della calunnia per eliminare gli avversari,

Di seguito il racconto della vicenda come evidenziato dall´Avv.. Salvatore Piccolo, proprietario di questo sito web e consigliere comunale di Sparanise, già assessore ai lavori pubblici in questa stessa consiliatura ormai arrivata alla fine.

Trovandomi stamattina, come sempre faccio negli ultimi anni, al bar di fronte al mio studio in Sparanise nei pressi della Stazione Ferroviaria, ho incontrato il proprietario, un mio amico di vecchia data. Una persona perbene, un grande lavoratore che a anche per la vicinanza geografica, una di fronte all´altra, tra le nostre attività consente a me di essere suo cliente così come a lui di servirsi del mio studio alla bisogna. Con il sig. Ivan Roncone, vale a dire il proprietario del bar Rouge et Noir, in tantissimi anni di amicizia mai uno screzio, una parola superflua o un motivo di litigio.

Ebbene stamane l´amico Ivan dopo il caffè mi ha raccontato che diverse persone , almeno una decina, si erano recate nel suo locale per domandare se corrispondesse al vero che egli aveva litigato con me arrivando alle mani. Una vera e propria zuffa che sarebbe avvenuta nel suo locale. Addirittura Roncone mi ha raccontato che ieri il Maresciallo dei Carabinieri della locale stazione si è recato al bar proprio per domandare della rissa tra me ed Ivan.

Naturalmente occorre sottolineare che non è mai esistita alcuna lite, niente neppure una discussione e che trattasi di una invenzione di sana pianta.
Purtroppo devo anche aggiungere che non è la prima volta che qualcuno mette in giro chiacchiere e pettegolezzi inventati di sana pianta che in qualche modo mi riguardano. In passato come ho già avuto modo di denunciare all´opinione pubblica sono stato fatto oggetto di diverse lettere anonime contenenti le più fantasiose circostanze: tutte false.

Non so dire chi è l´autore di tali invenzioni, adesso ha fatto un ulteriore passo in avanti arrivando ad inventare uno specifico episodio mai accaduto ed affidandosi al passaparola orale, evidentemente la scrittura dava qualche difficoltà. Certamente queste invenzioni vengono artatamente diffuse con il semplice scopo di attirarmi delle inimicizie. E´ molto probabile che tali vili pratiche trovino origine nel mondo della politica locale ormai arrivata al livelli di degrado inenarrabili.
Fortunatamente l´imbecille ed i suoi complici, pure imbecilli, non devono essere una persona con grandi doti.

Sicuramente deve essere qualcuno che non ha grande cultura, non sa parlare, non sa scrivere ed è mosso da un forte odio nei miei confronti. Probabilmente all´origine doveva essere stata solo invidia, ma poi con il tempo si è trasformata, sicuramente favorita dell´indole malvagia di quest´uomo, in odio.

Crediamo anche che questo stupido o questi stupidi, di cui ripeto non conosco l´identità, visitino anche il nostro sito e quindi dico loro che con questi metodi non andranno molto avanti. In settimana per l´episodio dell´amico Ivan e della inventata rissa, mi recherò in caserma dal valoroso Maresciallo di Sparanise Pierfranscesco Bardi, che giustamente si è precipitato per verificare di persone l´infondatezze delle assurde voci, per sporgere querela al momento contro ignoti. In futuro sono convinto che gli autori di tale strategia saranno individuati e perseguiti secondo legge come meritano. Una cosa sia chiara: questa strategia non mi tocca in alcun modo, anzi mi procura nuovi amici. Tutta sanno che non ho mai alzato le mani nella mia vita contro qualcuno e le mie uniche armi ( non ho mai toccato un´arma da fuoco o un arma bianca nella mia esistenza) sono rappresentate dalla parola e dalla mia penna. Per il resto scelgo i miei amici con cura e nessuno si lascia influenzare dalle chiacchiere e dalle fandonie inventate da un manipolo di deficienti anzi l´amicizia esce ancora di più rafforzata quando gli amici si accorgono di cosa sono capaci i miei nemici.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio