11 Luglio 2020
articoli
percorso: Home > articoli > Cronaca

Salvatore Nozzolillo va in pensione.

02-07-2011 11:13 - Cronaca
Il 30 giugno e´ andato in pensione il sovrintendente della Polizia Municipale di Sparanise Salvatore Nozzolillo. Il vigile ha voluto salutare i colleghi dipendenti comunali presso l´aula consiliare il giorno 30 giugno 2011 con una cerimonia ufficiale alla quale erano presenti il sindaco Mariano Sorvillo, il Presidente del Consiglio Comunale Antonella Lo Greco e numerosi assessori e consiglieri comunali, oltre a tutti i dipendenti del Comune di Sparanise compreso qualche dipendente già a riposo. Purtroppo non è potuto essere presente alla cerimonia l´Avv. Salvatore Piccolo, assessore alla Polizia Municipale, che ha fatto pervenire il proprio saluto attraverso il sindaco Mariano Sorvillo. Tuttavia Salvatore Piccolo ha diffuso un comunicato di partecipazione alla cerimonia che integralmente pubblichiamo.

"Impegni professionali, non rinviabili, mi hanno tenuto lontano da Sparanise nel pomeriggio e nella prima serata del 30 giugno. Per questo, con grande rammarico, non ho potuto partecipare alla cerimonia del mio amico Salvatore Nozzolillo, venendo meno in questo modo all´impegno di pronunciare un discorso in suo onore. Ritengo di poter parzialmente rimediare alla mia colpa , pubblicando, in questa sede, quello che avrei detto oralmente per l´occasione.
Per me Salvatore Nozzolillo è prima di tutto un amico e per questo conosco le umane vicende che lo hanno attraversato, compreso l´infausto episodio che ha colpito la sua famiglia con un grave lutto qualche anno fa, che credo lo abbia ferito nell´animo mortalmente. Per questo e solo per questo ho votato la delibera di giunta municipale che accoglieva la sua istanza di pensionamento, potendo l´amico Salvatore restare in servizio ancora per molti anni, essendo giovane di età ed avendo maturato il proprio diritto alla pensione per aver iniziato giovanissimo a lavorare. Diversamente avrei impedito con tutte le mie forze il pensionamento di Salvatore perché, non me ne vogliano gli altri colleghi della Polizia Munipale, Salvatore Nozzolillo è il miglior vigile urbano di Sparanise.
Salvatore ha vinto il concorso negli anni settanta, anni difficili : di crisi economica e delle famose domeniche a piedi per il caro petrolio, ma anche anni in cui imperversava il terrorismo che faceva vittime anche in Campania con la colonna napoletana delle BR attiva sul tutto il territorio regionale.
Poi vennero anni ancora più terribili per la nostra Sparanise , anni nei quali la popolazione si strinse intorno ai vigili urbani vedendo in loro un punto fermo ed autorevole dove appoggiarsi per le necessità quotidiane a volte anche minime, ma importanti per il singolo cittadino. Mi riferisco a quel terribile novembre del 1980 allorquando un forte terremoto scosse la terra per alcuni interminabili minuti.
Non vi furono vittime a Sparanise, ma danni ingenti , numerosi senza tetto e qualche ferito lieve oltre a tanto spavento. Tutti gli edifici pubblici: , compresa la chiesa madre ed il municipio, vennero dichiarati inagibili e ci vollero anni per ripristinare la funzionalità statica ed aprirli, nuovamente al pubblico. Per i numerosi senza tetto fu necessario allestire una nutrita roulottopoli che ospitò centinaia di cittadini per decenni. In questa occasione i vigili urbani di Sparanise, e Salvatore Nozzolillo tra questi, si distinsero per l´abnegazione e l´impegno civico guadagnandosi sul campo l´affetto dei concittadini.
Gli anni novanta furono anni di rilancio economico e per Sparanise sembrava possibile una vera e duratura ripresa, arrivarono investimenti anche da parte di multinazionali americane, come la Dimon nel settore del tabacco e si credeva, in quel tempo, che il paese potesse trovare una sua dimensione in termini economici di stabilità e moderato benessere.
Invece in pochi anni tutto è precipitato le aziende , una ad una, hanno iniziato a chiudere i battenti alcune delocalizzando all´estero, altre fallendo. Il paese verso la fine degli anni 90 piombò nuovamente in una cupa crisi economica che dura tutt´ora.
Il nuovo sistema elettorale, nel frattempo, intervenuto per le elezioni comunali con l´elezione diretta del sindaco, in alcune realtà positivo, a Sparanise si caratterizzò , in qualche caso per eccesso di potere. Proprio Salvatore Nozzolillo in quegli anni si segnalò per scrupolo ed abnegazione allorquando elevò una contravvenzione , per divieto di sosta, nei confronti di un sindaco di un paese limitrofo che era accorso a Sparanise su invito del primo cittadino locale dell´epoca.
L´episodio anziché essere premiato con un encomio originò una ingiusta censura, che poiché profondamente ingiusta, venne ovviamente annullata dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.
Fu una prima sofferenza per l´amico Salvatore, ma egli non si perse di coraggio e continuò diritto per la propria strada lavorando sodo, senza badare ad orari, ottenendo un encomio di fatto tra la gente. Vedere Salvatore , con la divisa, il borsello d´ordinanza a tracolla camminare per le strade del centro cittadino, con quella sua andatura caracollante, significava per tutti avere un senso di sicurezza e sentire vicine le istituzioni. Proprio in quegli anni , tra la fine dei novanta e l´inizio del nuovo millennio, ho stretto una grande amicizia con Salvatore Nozzolillo. Entrambi pensavamo, in ruoli diversi, di impegnarci per un paese migliore, lottando con gli strumenti consentiti dall´ordinamento, contro l´illegalità e l´arroganza del potere soprattutto quando è esercitato come una clava contro gli avversari politici. Anni di lotte, ma anche di soddisfazioni, di comizi in piazza con Salvatore sempre in prima fila, di cortei e di impegno per la rinascita di Sparanise. Quando tutto sembrava volgere per il meglio ed il nostro impegno iniziava a dare i frutti sperati, un terribile incidente stradale tolse, per sempre, il sorriso all´amico Salvatore ed alla sua famiglia, ed in parte minore anche a noi che gli vogliamo un bene infinito.

Proprio all´indomani della nostra vittoria elettorale, della mia nomina ad assessore alla polizia municipale, Salvatore mi ha manifestato la volontà di ritirarsi in pensione, appena possibile.
All´inizio dicevo: ma come proprio adesso? Poi ho capito e mi sono rassegnato a dover perdere un vigile urbano valoroso, apprezzato e stimato da tutti. E´ il momento del riposo.

Scriveva San Paolo ""Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la corsa, ho conservato la fede", Salvatore Nozzolillo ha conservato la fede nella legalità e nella Giustizia è giunto il momento per lui di godere un meritato riposo dopo decenni di lavoro. Sono anche certo che non farà mancare di mettere al servizio del nostro Comune la sua esperienza ed il suo consueto impegno seppur in forma diversa, soprattutto verso il sottoscritto che ha estremo bisogno dei suoi consigli.

Infine annuncio che lunedì prossimo proporrò al sindaco di concedere a Salvatore Nozzolillo un formale encomio alla carriera."

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account