30 Settembre 2020
articoli
percorso: Home > articoli > Cronaca

Sliding Doors - Porte girevoli

29-05-2012 12:30 - Cronaca
Nel 1998 un fortunato film anglo-americano esordiva nelle sale cinematografiche occidentali segnando il successo dell´attrice Gwyneth Paltrow: Sliding Doors. Porte girevoli secondo una precisa traduzione letteraria. Il film raccontava due diverse elaborazioni della vita di una donna a seconda se avesse girato la porta in entrata oppure in uscita, dove la metafora della porta girevole significava intraprendere un destino piuttosto che un altro.

A Sparanise invece le porte girevoli non rappresentano alcuna fortunata opera cinematografica, ma una precisa delibera di giunta la n.187 del 2011 come i bontemponi della piazza Giovanni XXIII hanno ormai ribattezzato la delibera denominata "Lavori di completamento della strada Trav. Via Medaglia D´Oro. - Approvazione progetto preliminare". Attenzione un superficiale lettore, non tra la dozzina di affezionati di questo sito, potrebbe pensare al completamento di una strada già esistente e che solo la scarsa fantasia di qualche amministratore ancora non ha provveduto ad intitolare a qualche illustre o meno personaggio. D´altra parte quel sindaco in carica che intitolò la strada che da accesso (seppur secondario) alla propria abitazione al proprio genitore non è più in carica e forse non lo sarà mai più e quello attuale, molto provvisorio, è ormai arrivato alla fine della propria avventura visto che non riesce più neppure a celebrare il consiglio in prima convocazione, per mancanza del numero legale.

Invece no. Si tratta nelle intenzioni degli amministratori in carica di una strada che al momento non esiste, perché è proprietà privata ed anzi i proprietari sono anche molto in conflitto tra di loro tanto da arrivare a costruire un muro alla fine della strada, muro che oggettivamente impedisce l´accesso all´abitazione posta al di là del muro. Certo i tempi sono cambiati ed anche muri che sembravano eterni sono crollati, all´improvviso sotto i colpi dell´opinione pubblica. Allora qualcuno deve aver pensato che è arrivato il momento di far cadere anche questo muro, che esiste proprio a Sparanise in questa traversa di via Medaglia D´Oro e poco importa se per fare questo, anziché ricorrere ad un Tribunale Civile , si procede mediante esproprio con i soldi pubblici.

Si è al potere oppure no? Ecco allora che arriviamo alla delibera n.187 approvata l´ultimo dell´anno, il 31 dicembre del 2011, unico assente quando la segretaria comunale procede all´appello dei componenti della giunta comunale, Salvatore Piccolo (proprietario di questo sito), che è ancora per poco (il sindaco gli revocherà le deleghe dopo meno di 60 giorni) l´assessore proprio ai lavori pubblici. Tutti presenti gli altri, almeno sino al momento in cui si aprono le porte girevoli, sliding doors appunto, e come si legge nella delibera ( che pubblichiamo nella sezione documenti di questo sito) due assessori si allontanano "Si da atto che prima della trattazione dell´argomento si allontanano gli assessori L´arco e Ferrone per cui i presenti passano da 6 a 4".

Si allontanano?? E perché? Certamente Ferrone non si allontana perché abita proprio in quella casa dove qualcuno ha costruito il muro della Traversa di via Medaglia D´oro, l´assessore ha accesso alla propria abitazione dell´altra parte in una via denominata a Marco Vinicio Seniore. Vinicio chi, il giocatore del Napoli degli anni 60 detto O´Lione? No, un console romano originario dell´antica Cales nome attibuito alla strada proprio in occasione dell´ultima toponomastica, prima era Trav. di via Catena, toponomastica adottata dall´amministrazione di quel sindaco che intitola la strada dove abita al padre. Allora perché all´epoca non si trovò un nome anche per la traversa di via Medaglia D´oro? Misteri che non ci interessano. Come pure non deve interessarci il perché anche l´altro assessore si allontana insieme a Ferrone. Forse per non lasciare solo l´amico fuori la sala della giunta? Certamente non sarà perché il Comune ha incaricato del progetto proprio il cugino dell´assessore, incarico fiduciario affidato senza gara al tecnico per designazione diretta, e poi pure la segretaria comunale perché nella delibera ha scritto solo assessore, ma L´arco non è o´ vicesinnacc come dicono quelli dell´amministrazione che preferiscono usare il dialetto soprattutto quando si tratta di scrivere manifesti? Misteri anche in questo caso.

Meno misteriosa è l´assenza alla delibera dell´assessore dell´epoca ai Lavori Pubblici , questi aveva preso la porta girevole al contrario ed a questa seduta di giunta non ha partecipato. L´ha fatto apposta? Anche ad altre delibere non ha partecipato! Ma erano come questa? No, non partecipa alle giunte e "non viene a prendere il caffè in municipio al distributore automatico" recita un manifesto fatto affiggere per le vie del paese: deve essere cacciato. E se il caffè lo prende al bar? Sbaglia al municipio ci sono i distributori automatici e devono essere usati! Si ma quello che distribuisce l´acqua in bottiglia è uguale a quello che esiste nella caserma dei carabinieri dello stesso paese, uguale identica è anche la bottiglietta solo che dai carabinieri costa 30 centesimi ed al Comune 80. Non sarà vero sono le fandonie del solito velenoso, e se è vero diremo ai carabinieri di aumentare l´acqua. Questo è il destino delle porte girevoli , qualcuno l´ha presa al contrario ed altri due nell´altro senso ed allora :giro giro tondo casca il mondo..

Sembra un pagina di un romanzo, ma è la realtà.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio