11 Luglio 2020
articoli
percorso: Home > articoli > Cronaca

La politica ai tempi di oggi.
Cultura, principi e programmi elettorali.

14-06-2012 21:43 - Cronaca
Cinema a luci rossi per Nicole Minetti, una delle preferite di Silvio Berlusconi, che dopo un´esperienza nei consigli regionali starebbe per dedicarsi a un film porno. Secondo quanto raccontato dal settimanale Diva e Donna, la Minetti starebbe valutando un´offerta di lavoro come protagonista di un film a luci rosse.


Nicole Minetti come Sara Tommasi. L´ex protagonista dello scandalo stile Bunga bunga avrebbe quindi deciso di seguire la stessa strada di Sara Tommasi che giorni fa ha annunciato di aver girato una pellicola hard dal titoloSara contro tutti che uscirà il 7 luglio.


Sembra che la Minetti sia stanca della politica: «Nel Pdl nessuno mi difende, basta sono stanca, credo che accetterò di fare il film» si sarebbe sfogata la Minetti.

Sin qui la notizia di cronaca che è stata ripresa da quasi tutti i quotidiani nazionali. Certamente ai tempi di oggi è sempre più difficile fare politica per chi ancora crede nelle idee e nei principi e crede che la politica sia spirito di servizio e debba essere praticata soprattutto quanto si amministra, un piccolo comune piuttosto che una grande regione, senza interesse personale. I luoghi, per non dire i templi, della politica sono popolati da persone della più vasta estrazione, di frequente con scarsa cultura e quasi sempre ben attenti ad accaparrarsi prebende e privilengi, sia in termini economici che in termini materiali.

A volte anche poche centinaia di euro per un rimborso e per un contributo diventano una importante regione politica per sferrare una attacco politico. L´intensità della cupidigia aumenta rispetto al livello della politica in maniera inversamente proporzionale: più basso è il livello, maggiore è il desiderio di prebende. Al gradino più basso della politica ad esempio in un ente locale si assiste alla corsa da parte del politico di turno al contributo, alla sovvenzione, all´inserimento in graduatoria per benefici. In genere si tratta di cifre anche meschine, ma che per il politico locale rappresentano una questione di principio. Si proprio così il danaro per principio, come idea della politica. Non più un programma elettorale, ma il rimborso personale, l´inserimento nella graduatoria, il contributo. Come abbiamo visto con il caso in commento a livello maggiore le cose non cambiano e per qualcuno che evidentemente ha le qualità necessarie l´alternativa alla politica, forse anche come protesta, può diventare dedicarsi alla pornografia. Naturalmente non per assecondare una vocazione, ma per danaro.
Anni fa quel diavolo di Pannella sicuramente per dare una forte provocazione candidò al parlamento italiano una porno star che all´epoca andava per la maggiore, Ilona Staller in arte Cicciolina, che tra la sorpresa generale riuscì anche eletta. I metodi delle campagne elettorali erano diversi rispetto a quelli di oggi ed a quelli che si narrano siano in vigore al livello più basso. Ci riferiamo alle chiacchiere che spesso si sentono, alcune volte anche in cronaca, di politici che comprano il voto di preferenza. Pensate se Cicciolina avesse fatto lo stesso, magari impegnandosi professionalmente dove riusciva meglio ed in favore dei suoi lettori. A questo punto quella dozzina di nostri lettori deve distrarsi e tornare a concentrarsi al nostro articolo.
Dare del politico oggi ad un soggetto può diventare un offesa con i politici che , sempre più, vengono visti dalla gente, con disprezzo crescente. Il disprezzo che inizia a diventare odio quando si comprende che proprio questi politici, così attenti ai loro" principi", anche al livello più basso possono determinare l´aumento delle tasse che vanno a colpire direttamente la tasca del cittadino. Sovente poi si assiste anche a casi di arroganza tale che i politici di principio, come abbiamo detto generalmente di scarsa cultura, iniziano anche a vantare una cultura superiore agli altri, non è solo una questione di titoli accademici non conseguiti, a volte è proprio ignoranza.
Un esempio su tutti per rendere il concetto e lasciare i nostri lettori alle loro riflessioni. Un giorno uno di questi politici locali, uno di grandi principi si badi bene, forse solo per volere fare sfoggio di cultura, volendo invocare trasparenza nei comportamenti dei consiglieri comunali pomposamente esclamava in un comunicato stampa testualmente: "Proprio in virtù del ruolo ricoperto da ciascun consigliere comunale è importante, oltre che doveroso, avere un quadro completo ed il più possibile esauriente in relazione al pagamento dei tributi comunali. Sono dell´avviso che chiunque ed a qualsiasi titolo, si cimenti nell´esercizio della cosa pubblica deve essere, come Pompea Silla la seconda moglie di Caio Giulio Cesare, al di sopra di ogni sospetto".

Chiunque davvero avesse avuto un minino di cultura generale avrebbe evitato la citazione e l´esempio chiaramente errato e che, come vedremo, significa il contrario di quanto si voleva affermare. La frase in questione venne infatti pronunciata da Cesare durante un processo. Era accaduto che Clodio, un giovane patrizio molto ambizioso, durante una cerimonia religiosa in onore di una divinità femminile che si svolgeva nella villa di Cesare che ricopriva la carica di Pontefice Massimo (massima carica religiosa di Roma antica), festa dove era vietata la presenza maschile e dove la moglie di Cesare aveva il ruolo di sacerdotessa, venne sorpreso nella villa travestito da donna ed in abiti femminili. La vicenda dette grande scandalo e si seppe che Clodio era l´amante della moglie di Cesare, tuttavia nel processo che ne seguì per sacrilegio contro Clodio, Cesare che aveva, subito dopo l´accaduto, ripudiato la moglie non volle testimoniare contro Clodio ed affermò di credere nell´innocenza della moglie. I giudici allora domandarono a Cesare perché mai visto che la moglie era innocente e non era l´amante di Clodio l´avesse ripudiata e Cesare rispose a quel punto con la frase diventata famosa "La moglie di Cesare deve essere al di sopra di ogni sospetto.". Appunto il contrario di quello che voleva dire il politico locale dell´esempio citato che invece indicava la Nobildonna Pompea come esempio di trasparenza per i consiglieri comunali per il pagamento dei tributi locali. Ignoranza o arroganza di credersi colto senza esserlo? Forse semplicemente un grande politico.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account