25 Settembre 2020
articoli
percorso: Home > articoli > Cronaca

Nuovi criteri per la giunta comunale ormai designata.

13-06-2016 13:33 - Cronaca
Prendendo per buone le notizie provenienti dalla stampa locale e dai giornalisti politicamente schiarati in posizione prossima alla lista vincente sembra composta la giunta municipale.

Il cambiamento auspicato ed invocato è arrivato da subito. I criteri adottati e sbandierati dal nuovo sindaco Martiello sono stati l´onestà e le competenze. Tralasciamo l´onestà che, come la presunzione d´innocenza nel diritto penale, si presume fino a prova contraria resta da considerare la competenza. In alcuni casi non si tratta di una competenza necessariamente accademica o basata sui titoli di studio, ma di una sorta di vocazione. Il nuovo o vecchio (anagraficamente e per impegno politico) assessore alla nettezza urbana è uno che ha anche pubblicamente negato valore ai titoli di studio e non essendo stato scelto per il criterio della volontà popolare , si è classificato ultimo tra coloro che hanno diritto a sedere in consiglio comunale, evidentemente deve avere specifiche competenze in materia , chissà magari una vocazione. Il giovane sindaco, duro e puro, non crediamo possa aver fatto accordi sottobanco al momento della composizione della lista con i vecchi assessori della giunta di Mariano Sorvillo, quindi, per la nettezza urbana, la competenza invocata deve essere forse una vera e propria vocazione. Il ragionamento grosso modo è il seguente, se uno è stato già assessore con il tanto criticato Mariano Sorvillo proprio con la delega ai rifiuti deve essere portato per assumere questo incarico : ha una particolare vocazione. In fondo la campagna elettorale è finita ed il riferimento all´assassinio paesano degli ultimi vent´anni ( espresso in dialetto #cetaccis ) ha la sua eccezione solo in un settore e per cinque anni : i rifiuti dal 2009 al 2012.

La bella Eliana Veltre, arrivata prima e con un grande risultato, non farà il vicesindaco e neppure l´assessore, ma il presidente del consiglio. La Veltre è laureata, competente ed onesta, ed ha fondato il cd. "movimento", ma nella foto in bicicletta si vede lontanuccia. Siamo certi sarà un grande presidente del consiglio comunale e sarebbe stata altrettanto ottimo vicesindaco o assessore.

Per Fabio Monfreda, in passato atleta di valore del volley locale, alfiere del gruppo ed unico consigliere comunale nella scorsa consiliatura, nulla di fatto. Nessuna nomina assessoriale e neppure la presidenza del consiglio. Anche lui non è presente nella foto in bicicletta. Secondo quanto riportato da una fonte attendibile, non sia la mancata presenza in foto ad essere un problema, a Monfreda ha fatto difetto il fatto di essere lo zio, per parte di madre, della moglie del nuovo sindaco. Leggi alla mano non si tratta di alcuna incompatibilità, d´altra parte questa affinità era presente anche nelle scorse elezioni ed uno si candida proprio per poter poi ricoprire un ruolo in amministrazione. La verità è che il numero degli assessori è di quattro. Pochi per le aspirazioni di tutti ed allora si sacrifica zio Fabio che oltre ad essere stato un grande pallavolista è sicuramente una brava persona.

Stesso discorso vale per gli altri "ragazzi" (definizione benevola come lo è stata in fondo quella della bicicletta) che non nominiamo uno ad uno , ma che teniamo ben presenti. Tra di loro poteva trovarsi un buon vicesindaco. Evidentemente non la pensa così il sindaco che ritiene di dover trovare il vicesindaco tra una personalità esterna, ancora non appare certa quale sia questa figura. Lo statuto comunale consente la nomina di un assessore esterno probabilmente anche di un vicesindaco. Secondo le regole in vigore a Sparanise il vicesindaco percepisce un´indennità di funzione superiore, del 10%, agli assessori anche se nell´ultimo decisivo comizio Martiello pare (chi scrive non era presente) abbia annunciato la rinuncia immediata all´indennità non si è capito bene se del solo sindaco, o di tutti gli assessori. Per la carica di vicesindaco naturalmente esterno il nome che circola è quello dell´ingegnere informatico Luigi Coppolino. Si tratta senza dubbio di un giovane che ha numerosi titoli accademici con un curriculum notevole ed apprezzato. Migliore rispetto ad altre opzioni. In fondo la campagna elettorale è stata vinta soprattutto grazie ad una campagna di comunicazione fatta di video e social network e certamente l´informatica è stata elemento importate.

Un ultima annotazione o comunicazione di servizio rivolta a chi legge i nostri scritti, la consueta dozzina di amici. Scriviamo da un sito web che riporta il nostro nome e cognome ed il link a questo scritto è pubblicato sul nostro profilo fb dove le persone non gradite non possono vedere il nostro pensiero. Se qualcuno non gradisce quello che scriviamo basta non fare click sul nostro link, altri atteggiamenti non servono a farci desistere ed anzi servono a qualificare ulteriormente l´autore o gli autori di volgarità e stupidaggini agli occhi dell´opinione pubblica.

Pensiamo che le vicende di politica locale debbano essere osservate quotidianamente e non soltanto in campagna elettorale, in questo siamo stati mancanti, ma abbiamo intenzione di recuperare. Se quello che scriviamo non è di vostro gradimento ci dispiace, non leggete, passate avanti. La democrazia prevede il diritto di opinione e la libertà di espressione e noi in passato abbiamo tutelato chiunque esprimesse il proprio pensiero, sempre, assumendo a titolo gratuito la difesa in tribunale di ragazze e ragazzi, uomini e donne, accusati (ingiustamente) di delitti di opinione. Noi siamo sempre dello stesso pensiero.

Riproduzione riservata - citare sempre la fonte.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio